PENNELLESSE

In questa sezione trovi tutte le pennellesse disponibili nel nostro catalogo. Si tratta di pennelli più grandi, con sezione piatta, che partono normalmente dalla misura 20, indicata sulla ghiera e possono arrivare fino a misure 90 o 100. Questi numeri indicano il diametro in mm. Quindi una pennellessa misura 20 avrà diametro 2 cm e così via. Le pennellesse esistono a spessore semplice, doppio o triplo ed hanno moltissimi usi.

Leggi di piùMostra di meno
Filtra per

Pennellessa professionale

Esistono pennellesse con tutte le tipologie di filati sintetici, ideali per gli usi con ogni medium ed esistono pennellesse in pelo naturale. Le pennellesse possono essere a spessore semplice oppure a doppio o triplo spessore a seconda della viscosità del medium che devono muovere e a seconda della superficie pittorica sulle quali sono atte a dipingere.

Le pennellesse possono avere una ghiera in alluminio anodizzato oppure più frequentemente nelle nostre gamme in acciaio inox, questo ne garantisce qualità e durevolezza nel tempo, senza incorrere nella formazione di ruggine.

Forse non tutti sanno che le pennellesse hanno misure che partono dal numero 20 per arrivare fino a 60 o talvolta ance 80, 100 o in alcuni casi 200, misura presente nella Serie 208, lo strumento ideale per stendere la vernice trasparente finale su opere eseguite ad olio o acrilico, per una stesura perfettamente livellata e di grande aiuto nei lavori di grande formato.

Questi numeri indicano il diametro in millimetri, una pennellessa del 30 quindi avrà un diametro di 30 mm, che indica la dimensione della sua sezione piatta nel punto di schiacciatura del pelo.

Se è la prima volta che scegli una pennellessa ti consigliamo di pensare all’uso che devi farne, un consiglio per un uso trasversale ed entry level con un prezzo più contenuto sono le pennellesse delle serie 300 e 302 in filato sintetico estremamente versatile e ghiera in ferro.

Se invece pratichi la tecnica dell’acquerello da tempo e desideri provare una pennellessa per i tuoi fondi bagnati ti consigliamo di orientarti sulle nostre serie 311 o 203.

Se invece utilizzi medium come olio o acrilico ed hai bisogno di movimentare colore viscoso e denso e preferisci lasciare traccia nella pennellata le serie 205 o 200/F sono ideali per te.

COME DIPINGERE CON LE PENNELLESSE

All’interno delle gamme Borciani e Bonazzi esistono pennellesse dal filato sintetico estremamente morbido, soffice ed assorbente, come ad esempio la serie 404 Italia 1951 oppure la serie 311 in filato sintetico imitazione mangusta, entrambe sono perfette per le stesure di acqua e colore iniziali nella tecnica dell’acquerello, per bagnare il foglio o per eseguire la tecnica del wet on wet (bagnato su bagnato) ed in generale per tutti gli usi su carta o per gli usi in leggerezza, riuscendo a realizzare velature morbide e senza traccia.

Le pennellesse con filato più tenace come la serie 205 in pelo di bue oppure tutte quelle in setola di maiale, sono perfette per le superfici ruvide e porose quali legno, tela, muro, compensato ed altre superfici irregolari tipiche delle tecniche artistiche più street ed attuali, come la rinnovata tendenza alle insegne stile vintage e retrò eseguite dipingendo direttamente le pareti con tecniche calligrafiche.

Se scelte nelle misure più piccole le pennellesse diventano perfette infatti anche per le tecniche di scrittura calligrafica, per i font gotici e per l’uso con inchiostri o altri medium diluiti, la loro forma piatta ed il tratto grafico e netto con uso laterale infatti, riescono a rendere al meglio le forme tipiche di calligrafia e lettering, è questo ad esempio il caso della serie 310.

Speciale menzione meritano la pennellessa in pelo naturale di martora Kolinsky per liuteria, la scelta di tutti i liutai cremonesi che ne fanno largo uso per le verniciature dei loro violini e la pennellessa su cartone in vaio naturale, uno strumento estremamente particolare e pregiato, che non si utilizza per dipingere ma bensì si sfrutta la proprietà elettrostatica del pelo di scoiattolo per muovere e posare la foglia d’oro nelle tradizionali lavorazioni di doratura.

Nelle nostre gamme sono presenti anche pennellesse molto particolari sconosciute ai più ma indispensabili per tutti gli artisti e professionisti che si dedicano alla decorazione, per ottenere effetti di finto legno o finto marmo, infatti la particolare disposizione e ruvidezza delle setole ha proprio la caratteristica di riprodurre le venature del legno.

Che tu debba dipingere fondi artistici, grandi campiture, velature, verniciature finali o altro, valuta sempre nella scelta di una pennellessa la lunghezza del pelo fuori dalla ghiera, che può variare, il suo spessore e la sua tipologia di pelo, sia esso sintetico o naturale.

 

Menu

BORCIANI BONAZZI

Create a free account to use wishlists.

Sign in
Servizio clienti whatsapp