Tips d'artista

Come togliere la colla dalle fibre di un pennello nuovo?

Sarà capitato spesso di “sentire” la punta di un pennello nuovo dura e quasi incollata: in effetti quando un pennello esce dalla produzione deve mantenere la sua forma originale nei trasporti che lo porteranno a destinazione tra le mani dell’artista, e per fare questo si utilizzano delle colle solubili in acqua che ne fissano la forma. 

Per riuscire a togliere tutte le tracce di questo collante che preserva, un ammollo in acqua è la soluzione più semplice: dalle 2 ore per le fibre più morbide, alla giornata intera per i pennelli in setola, un bel bagno in acqua tiepida, mai bollente, scioglie la colla idrosolubile e idrata le fibre, naturali e non.

Questo procedimento si utilizza anche sui pennelli da barba professionali, che devono essere morbidissimi.

Se un pennello non è di alta qualità, o semplicemente è un pennello che serve a dipingere pareti o legno, perderà nell’ammollo la quantità di pelo che non è stata fissata adeguatamente nella ghiera, preservando il vostro lavoro, senza trovare sgradevoli peli incastonati sulla superficie dipinta. 

Dopo il primo bagno in acqua, la forma dei pennelli si può proteggere evitando in primis di buttare i tubi copripunta, ma soprattutto usando delle retine di protezione pennelli creati appositamente.

Borciani e Bonazzi infatti consiglia l’utilizzo del “kit protezione pennelli” in nylon, ideale per conservare i pennelli e mantenere la loro forma originaria. Il pennello deve essere inserito partendo dal fondo.
 

Tag:  acquerelloacquistoarteartistiazienda italianabelle articatalogo pennelli belle articreativitàcura pennellidipingereeccellenzaecologically oriented

Condividi facebook share twitter share pinterest share
Omega-net - Internet Partner