Silvia Molinari

Nata a Piacenza nel 1976, diplomata all’Istituto d’arte Toschi di Parma in tecniche decorative.
Le mie opere fanno parte della collezione permanente della Galleria Salamon&C di Milano e JGO Gallery di Park City (Utah).
Ho esposto in mostre personali e collettive, alla Biennale di Venezia, Affordable Art Fair di New York e Milano.
Arbusti, foglie, frammenti vegetali, piccoli esseri viventi come insetti e uccelli sono protagonisti delle mie tavole, i soggetti che più di altri mi diverto a far emergere dal biancore della carta.

Quali serie scegli e cosa ami dei pennelli Borciani e Bonazzi?

Serie 700. Sono molto felice di avere avuto una parte nella definizione del progetto e grata di essere stata scelta per prendermene cura come esperta sul campo.
Abbiamo creato la Serie 700, che nasce dal desiderio di innovazione e ricerca di questa azienda con una storia pazzesca, animata da artigiani di grande esperienza.
La serie 700 è qualcosa di totalmente nuovo, pensata da chi sa fare il proprio mestiere.

E come sono, questi pennelli? Bellissimi.

Filato sintetico cavo, chiusa in ghiera e bombasino, impugnatura bilanciata, capsula in ottone. Versatili e performanti.
E cioè, facilità nella stesura del colore, che viene trattenuto in abbondanza e scaricato senza sbalzi, gocce o strappi nella traccia. In mano, li senti bene.
Il tratto è pulito, uniforme, il segno netto e preciso; risponde velocemente ai cambi di direzione e d’intensità, come ci si aspetta da un ottimo pennello a pelo sintetico.
L’eccezionale capacità di raccogliere acqua ricorda invece le caratteristiche della setola naturale, così come la morbidezza con cui affronta le grandi campiture.

In sostanza, questa nuova linea unisce l’eccellenza del filato naturale a quelle del sintetico.
La confezione con capsula permette un trasposto sicuro e una protezione nel tempo. Io non viaggio spesso con i pennelli, di solito porto solo matite, ma da oggi cambio.
Spesso capita che un cambiamento tecnico porti a rivoluzioni artistiche: nel mio caso c’è stata un’evoluzione, lo vedo chiaramente nelle ultime opere.

Scopri i pennelli scelti da Silvia.

Tag:  acquerelloarteartistiazienda italianaazienda storicabelle articreativitàcrueltyfreedipingerefibra sinteticamade in italy

Condividi facebook share twitter share pinterest share
Omega-net - Internet Partner