Quali pennelli si possono utilizzare per dipingere con l’Acrilico?

Utilizzata da studenti, amatori e professionisti la pittura acrilica è l’ultima nata nelle materie pittoriche, ma forse ad oggi la più conosciuta per la sua versatilità.

Il pigmento, mescolato alla resina acrilica crea un colore che asciuga rapidamente, che aderisce a tutte le superfici e diventa permanente e irreversibile su quelle assorbenti.

La mescolanza con diversi tipi di resina dà origine a moltissime tipologie di colore, finitura e densità.

Unico elemento comune è che una volta secco non si toglie più con acqua dalle superfici assorbenti, ma solo con solventi molto aggressivi.

Sui materiali non porosi invece crea una pellicola che si distacca con acqua calda.

Dalla setola come ad esempio la Serie 50 di Borciani e Bonazzi alla martora Kolinsky come ad esempio la serie 105 di Borciani e Bonazzi o l’apprezzatissima serie 107 Masterpiece sono tutte fibre naturali che possono essere utilizzate, facendo ben attenzione alla pulitura perché la resina acrilica tende ad attaccarsi alle fibre porose. 

Chi inizia si può indirizzare verso i pennelli sintetici che, con costi contenuti, hanno maggiore resistenza alle caratteristiche chimiche della resina acrilica contenuta nei colori.

Anche qui la scelta è varia e soprattutto legata all’effetto finale che si vuole ottenere.

La molteplicità delle caratteristiche dei colori crea altrettante varianti di utilizzo, e l’utilizzo dei pennelli più adatti sarà fatto in base alla tecnica scelta.

Per chi ama dipingere con colori spessi, densi e pastosi l’ideale è una fibra sintetica resistente e tenace, che lascia tracce “di movimento” nella materia pittorica proprio come la setola bianca sintetica della serie 830 e 831 UNICO Off-White di Borciani e Bonazzi o in alternativa anche il filato sintetico Silver poroso, microforato e versatile delle Serie 810 e 811 UNICO Silver.

Per chi vuole un risultato con colori pieni e coprenti, la scelta migliore è una fibra morbida e leggera che non lascia tracce, in questo caso la Serie 105 in martora Kolinsky di Borciani e Bonazzi fa al caso vostro.


Per ultimo ma non meno importante la pulizia dei pennelli.

Un’attenta pulizia dal colore soprattutto vicino alla ghiera, deve essere effettuata immergendo il pennello in acqua tiepida a fine utilizzo e successivamente con il sapone vegetale Borciani e Bonazzi.

La pulizia è necessaria per evitare che la rapida asciugatura delle componenti dell’acrilico si attacchi alle fibre del pennello seccandolo in modo irreversibile e lo renda inutilizzabile.

Tag:  arteartistiazienda italianaazienda pennelliazienda storicabelle articatalogo pennelli belle articreativitàcrueltyfreedipingereeccellenzaecologically orientedergonomicofilato sinteticohobby & scuolamartora kolinskyoro finepelo naturalepennelli filato sinteticoprugnaunico

Condividi facebook share twitter share pinterest share
Omega-net - Internet Partner