Barnaba Salvador

Globe Trotter involontario, da bimbo, al seguito di una famiglia di migranti italiani in Africa tra Algeria e Mali.
Comincia così una lunga storia di viaggi in cui alterna il lavoro di grafico a quello di tour leader combinando così le sue due grandi passioni nei Carnets de Voyage.
Ai tempi delle Belle Arti, che frequenta a Venezia, sperimenta diverse tecniche di disegno e pittura per innamorarsi finalmente dell'acquerello.
Tecnica che caratterizza il suo lavoro e che raramente abbandona per lasciare spazio alla china e ha disegni in stile fumetto.

Cosa ami dei pennelli Borciani e Bonazzi?

Ho avuto la fortuna di visitare la Borciani e Bonazzi e conoscere i protagonisti della produzione di questi fantastici pennelli.
Una passione da artigiani d’altri tempi, una cura ai limiti della pignoleria nella scelta di peli e filati, un amore sconfinato per il prodotto che viene confezionato e … competenza e passione pagano sempre!
Per il mio modo di lavorare apprezzo particolarmente sia la serie 800, buona imitazione dei peli naturali per acquerello sia per morbidezza che per portanza d’acqua, che gli 820, un po’ più rigidi e nervosi. Caratteristiche che amo nei sintetici e poi, ovviamente, i nuovi pennelli da viaggio!
Impugnatura comoda e solida, ottimi pennelli e … sono pure belli!

Scopri i pennelli scelti da Barnaba.

Tag:  acquerelloanti-rollingarteartistiazienda italianaazienda pennelliazienda storicabelle articreativitàcrueltyfreedesigndipingereeccellenzaergonomiaergonomicofatto a manofibra sinteticamade in italyshop online

Condividi facebook share twitter share pinterest share
Omega-net - Internet Partner