Ricerca e sviluppo

I pennelli Borciani e Bonazzi hanno un’anima artigianale antica, ma sono al contempo prodotti moderni frutto di processi di manifattura e di ricerca e sviluppo contemporanei.
 
L’eccellenza della produzione dei pennelli per belle arti Borciani e Bonazzi deriva da processi di produzione basati sull’attenzione ad ogni singolo dettaglio e da una costante ricerca sui materiali, che porta a sviluppare serie di pennelli con caratteristiche uniche di ergonomia, funzionalità d’utilizzo e resa artistica, che soddisfino anche il pittore più esigente.

Gli ‘ingredienti’ alla base dell’alta qualità di ogni pennello Borciani e Bonazzi sono:
 
  • Pelo - naturale o sintetico, in mazzetti uniformemente orientati, in modo che tutte le punte siano da una parte e le basi coniche dall’altra.
     
  • Filo di cotone - per legare la base dei ciuffetti di pelo che formeranno, unitamente alla ghiera metallica, la testa del pennello.
     
  • Ghiera - in metallo di vario tipo, conica o cilindrica, per tenere unito il ciuffetto di pelo durante l’uso del pennello.
     
  • Collante - per fissare il pelo del ciuffo e per fissarlo alla ghiera del pennello.
     
  • Manico - sul quale fissare la testa del pennello al fine di poterlo impugnare.


I diversi tipi di pelo utilizzati - naturali o sintetici - consentono di modulare la produzione, così da avvicinarsi alle caratteristiche desiderate per ogni tipo di colore o di tecnica pittorica utilizzati dal pittore che si avvale degli strumenti per belle arti Borciani e Bonazzi.
 
La direzione della produzione Borciani e Bonazzi sta andando sempre più verso l’utilizzo di fibre sintetiche, altamente tecnologiche e cruelty free.
 
La sempre minore disponibilità di peli pregiati naturali ha fatto lievitare il costo di questa materia prima spingendo così la ricerca tecnologica a sviluppare composti di sintesi capaci di avvicinarsi alle caratteristiche dei peli naturali, di imitarne elasticità, resistenza alla torsione, capacità di assorbimento.
 
L’evoluzione di tali ricerche ha reso così disponibili fibre diverse o particolari miscele, alcune delle quali coperte da brevetto. Anche in questo particolare ambito, sono la competenza, l’esperienza e la ricerca che permettono di selezionare il materiale più adatto all’uso specifico per cui è proposto, o di ottenere le caratteristiche desiderate attraverso opportune miscele di materiali differenti. 

Oltre ai pennelli in pelo naturale - martora, vaio, bue e setola - Borciani e Bonazzi propone diversi tipi di fibra sintetica, elencati a catalogo in ordine crescente di “tenacia” del filato:
 

  • Con “oro extra” si intende una fibra particolarmente morbida ed elastica, studiata per quegli utilizzi ove la leggerezza del colore e la sofficità del tocco pittorico non devono essere disturbati da eccessi di elasticità o durezza.
     
  • Il filato “prugna”, più tenace, si presta invece ad utilizzi su superfici grezze o con colori molto pastosi.
     
  • A metà tra i due si posiziona il filato indicato con “oro”, di morbidezza intermedia e, quindi, più versatile.
     
  • I filati “bianco” e “brown” sono invece utilizzati per gli ambiti scolastici ed hobbistici. 
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Omega-net - Internet Partner